Le storie della Sicilia

.Sicilia, miti e storie da narrare

I dolci tipici della Pasqua in Sicilia

Quest’anno la Pasqua ci aspetta per metà Aprile e la domanda che spesso ci fanno è quali siano i dolci tipici della pasqua in Sicilia perché qui, come in tutto il Sud soprattutto ma come in tutta Italia in generale, la tradizione culinaria assume sempre un ruolo fondamentale. I dolci tipici della Pasqua, poi, sono i protagonisti incontrastati delle ricche e colorate tavole di festa, quando ci si riunisce con grande giubilo e fame. Uno dei dolci più tipici e diffusi in tutta la regione, è senza dubbio “a cuddura cu l’ova”. Questa ciambella intrecciata è il dolce di pasqua siciliano per eccellenza. Cuddura in siciliano significa corona. Negli anni abbiamo visto e anche mangiato tantissime forme di questo bel biscottone duro con al centro l’uovo sodo.  La “cuddura con l’uovo” viene preparata in casa  con ingredienti sani e salutari, semplice nella sua preparazione. Secondo la tradizione, la preparazione e la condivisione di questo dolce con familiari e amici è di buon auspicio in quanto il suo significato è connesso alla Resurrezione di Cristo: le origini di tale associazione vanno ricercate nella lunga tradizione religiosa alla quale si intreccia anche un filone di credenze profane. L’uovo è considerato simbolo per eccellenza della Resurrezione di Cristo in quanto con la sua forma perfetta, senza inizio e senza fine, è il simbolo della vita che nasce; uovo cosmico dell’origine del mondo che contiene al suo interno il germe degli esseri viventi. Nella tradizione Cattolica-Cristiana regalare un uovo era dunque segno della Resurrezione, della  rinascita di Cristo, il quale esce vittorioso dal “guscio della morte”.

Un altro dolce pasquale onnipresente è l’agnello pasquale ripieno di pistacchio. Simbolo della Pasqua e del Cristo risorto, l’agnello ripieno era una specialità del Monastero di San Vito di Palermo (edificio non più esistente). Era offerto in dono a vescovi, cardinali, regine e Viceré. Si tratta di un impasto di marzapane modellato con l’ausilio di formine di gesso. Al suo interno un morbido ripieno di pistacchio. In passato era farcito, in alternativa, con ripieno di zuccata. In alternativa ci sono gli agnellini di marzapane, fatti con la pasta reale. Il delizioso marzapane è una pasta che si prepara utilizzando mandorle, zucchero, majorca, cremor di tartaro e mezzo bicchiere di acqua di cannella. L’agnellino viene poi ricoperto da una glassa zuccherina. Tra le versioni locali più suggestive c’è quella di Acireale, l’agnello viene realizzato quasi a dimensione naturale.

Share with your friends

Powered by World

Copyright 2017 Baccoblog - Bacco S.r.l. p. iva: 04431250879 - Via Palermo, 47 95034 Bronte (CT) - info@baccosrl.com - Fax. 095 7724795
Tel. +39 095 7722865 - Privacy Policy | Cookie Policy

Torna alla pagina precedente