Riutilizzo creativo

.Ricicla, reinventa, riscopri tutto ciò che di creativo puoi fare in cucina e non solo

Terrarium fai-da-te con i vasetti vuoti da riutilizzare

Alcune volte acquistiamo conserve, creme, pesti ed altri prodotti in bellissimi barattoli di vetro ma perchè buttarli via? Vi parleremo di come realizzare un terrarium fai-da-te con i vasetti da riutilizzare. Un’idea creativa per il riciclo casalingo che vi gratificherà a lavoro completato. Una sorpresa regalo anche per amici o come bomboniera originale, perchè no? I nostri vasetti di Golosa, Favolosa o dei pesti, ad esempio, possono ospitare un piccolo terrario per arredare la vostra casa. Vediamo insieme come fare!

Prepariamo l’occorrente per creare i nostri terrarium fai da te:

  • barattoli di vetro, con o senza coperchio;
  • sassi o pezzi di vetro riciclato;
  • carbone attivo;
  • terriccio;
  • muschio;
  • piantine;
  • paletta;
  • forbici
  • guanti

Adesso bisogna scegliere le piantine da inserire nei vasetti e consigliamo di orientarsi sulle piante grasse. Se scegliete di inserire nello stesso terrario più varietà, fate attenzione a scegliere piante che hanno bisogno dello stesso tipo di terreno e dello stesso quantitativo di acqua. I sassi sono necessari per mantenere il giusto meccanismo di drenaggio nel contenitore, così come il carbone attivo è necessario per mantenere il terrario sano. Il muschio, invece, oltre che a decorare, aiuta ad assorbire l’acqua e mantenere la giusta idratazione.

Procediamo adesso con la vera composizione del terrarium. Dopo aver ripulito per bene il barattolo, riempitene il fondo con i sassi, fino ad arrivare a un’altezza di 1 o 2 dita.

Adesso, inserite all’interno del contenitore il carbone. Non ne serve tantissimo: la giusta quantità per coprire i sassi. Questo vi aiuterà a ridurre la formazione di batteri, funghi e muffa. Ora è la volta del terreno che avrete accuratamente scelto il base alle piantine che avete deciso di mettere nel terrario. Mettetene abbastanza da dare modo alle radici di crescere e di respirare. Fate in modo che occupi ¼ del vostro contenitore.

Prendete le vostre piantine e, con gentilezza, procedete a inserirle all’interno del contenitore. Se le radici sono troppo lunghe, potete tagliarle. Sempre con molta delicatezza, senza esagerare. Per piantarle, prendete una paletta e create un buco: inserite lì le vostre piante. Poi, aggiungete altro terreno e coprite le radici. Mettete tutte le piantine che avete scelto, facendo attenzione che le foglie non tocchino eccessivamente il vetro.

 

Share with your friends

Powered by World

Copyright 2017 Baccoblog - Bacco S.r.l. p. iva: 04431250879 - Via Palermo, 47 95034 Bronte (CT) - info@baccosrl.com - Fax. 095 7724795
Tel. +39 095 7722865 - Privacy Policy | Cookie Policy

Torna alla pagina precedente