Tesori da scoprire

.

Tonnara di Santa Panagia – per chi ama esplorare la Sicilia

La Tonnara di Santa Panagia è per chi ama esplorare la Sicilia. Nella nostra terra non bisogna mai credere di aver visto tutto e di aver scoperto un numero finito di cose. La Sicilia è così grande e ricca che potrebbe non bastare mai il tempo trascorso in giro da un lembo all’altro dell’isola. Conosciamo i nomi delle spiagge più famose, quelle che i siciliani ed i turisti affollano e riempiono perché trovate su qualche blog di settore o per sentito dire. Eppure, c’è ancora spazio per la bellezza selvaggia e poco battuta, quella che ti riempie gli occhi perché la natura è unica ed indomata padrona. Così accade nei pressi di questa abbandonata e antica tonnara, la cui storia è tanto affascinante quanto malinconica. La sua storia inizia nel 1100 e, dopo un lungo periodo di silenzio, passa sotto l’autorità giuridica della Camera Reginale di Siracusa, in epoca spagnola. Viene infine ceduta a vari proprietari privati, per la prima volta nel 1655. La tonnara rimase in funzione fino agli anni ’50 ma i ruderi degli stabilimenti esistenti si possono far risalire al Settecento, probabilmente ricostruiti su un precedente impianto a seguito del devastante terremoto del 1693. Nel 1778 nel suo “Viaggio in Sicilia”,  Vivant Denon cita la tonnara col nome di Santa Buonacia passandoci vicino per osservare i resti delle mura dionigiane, fatte edificare proprio da Dioniso I il tiranno di Siracusa. Quella che Denon racconta, però, è proprio Santa Panagia (dal greco “pan” – tutto – e “àghia” – santa: Maria, la “tutta santa”), contrada siracusana – corrispondente all’antico quartiere di Tiche – sita a nord-ovest della bella città siciliana. Il luogo è ad oggi in ristrutturazione e chiuso al pubblico, ma il viaggiatore può comunque goderne l’imponenza dei ruderi visibili da un tratto di costa rocciosa, quello sul quale è situata, fra i più affascinanti e articolati di Siracusa.

Share with your friends

Powered by World

Copyright 2017 Baccoblog - Bacco S.r.l. p. iva: 04431250879 - Via Palermo, 47 95034 Bronte (CT) - info@baccosrl.com - Fax. 095 7724795
Tel. +39 095 7722865 - Privacy Policy | Cookie Policy

Torna alla pagina precedente